Gli allegati al DVR: la consegna dei dispositivi di protezione individuali (DPI)

La normativa relativa alla sicurezza nei luoghi di lavoro, contenuta all'interno del Decreto Legislativo 81/08, indica tra gli obblighi del datore di lavoro la fornitura dei dispositivi di protezione individuale, seguendo comunque delle regole precise



In che occasione vanno consegnati i DPI?

Come indicato dalla normativa, bisognerà fare ricorso ai DPI soltanto nel caso in cui non fosse possibile eliminare le fonti di rischio. Quindi soltanto dopo aver provveduto all'adozione di dispositivi di protezione collettivi e aver opportunamente modificato il processo lavorativo. A seguito di queste operazioni ed in base alla valutazione dei rischi, il datore di lavoro (in concerto con il RSPP, il medico competente e il RLS) designa i DPI necessari e provvede alla consegna ai lavoratori esposti al rischio.


Come effettuare la consegna?

La consegna dei DPI è un adempimento obbligatorio che va documentato attraverso un modulo di consegna con determinate caratteristiche:

  • Il modulo deve essere redatto su carta intestata;

  • Deve contenere i dati di chi consegna e di chi riceve i DPI;

  • Deve riportare una data certa;

  • Deve riportare la firma del lavoratore;

  • Deve elencare tutti i dispositivi consegnati.

Il modulo verrà redatto in duplice copia, una da conservare in azienda ed una per il lavoratore.


Gli obblighi dei lavoratori

Per quanto riguarda i lavoratori ed i loro doveri, essi si sottopongono al programma di formazione ed informazione previsto per il corretto utilizzo dei loro DPI.


Essi inoltre si impegnano a:

  • mettere in pratica le indicazioni ricevute durante la formazione;

  • provvedere alla cura dei DPI messi a loro disposizione;

  • segnalare immediatamente qualsiasi difetto o inconveniente rilevato nei DPI.


Ogni quanto deve avvenire la consegna?

Non esiste un tempo fisso per la sostituzione dei DPI, bisogna farlo quando esso perde la sua efficacia o all'occorrere della data di scadenza indicata dal produttore. Quest'ultimo, infatti, ha l'obbligo di fornire informazioni relative alla manutenzione, alla sostituzione e alla messa fuori servizio dei DPI.


In base a queste informazioni scatta l'obbligo per il datore di lavoro di mantenere in efficienza i dispositivi, manutenendoli, riparandoli o sostituendoli se necessario.













Non sono DPI

C'è bisogno di precisare che non sono DPI:

  • Gli abiti o le uniformi da lavoro;

  • attrezzature di soccorso o di salvataggio;

  • attrezzature di protezione proprie dei veicoli;

  • i materiali per la difesa o la dissuasione;

  • le attrezzature di protezione delle forze dell'ordine, forze armate e del personale per il mantenimento dell'ordine pubblico.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti