Allergie ed intolleranze alimentari

Si tende spesso a confondere le allergie con le intolleranze alimentari: i concetti, però, sono molto diversi, nonostante i sintomi correlati siano e, per certi versi, sovrapponibili.


Allergia alimentare

L'allergia è una reazione esagerata del sistema immunitario ad un antigene, il quale è percepito come estraneo e quindi come una possibile fonte di danno per il corpo. Queste reazioni, provocate in particolare dalle proteine, possono sfociare in conseguenze molto gravi per l'organismo.

Intolleranza alimentare

Per quanto riguarda le intolleranze, invece, il sistema immunitario non viene coinvolto, non si tratta quindi di una risposta immunitaria eccessiva. L'intolleranza è quindi l'incapacità o la difficoltà dell'organismo nella digestione di un determinato alimento o di un suo componente.

I sintomi e gli alimenti responsabili

Per quanto riguarda le allergie esse possono manifestarsi con qualsiasi alimento o componente alimentare, tra i più comuni però vi sono: latte, uova, arachidi, crostacei, frutta secca e soia. I sintomi comprendono dolori addominali, nausea, prurito ed arrossamento della cute, fino ad arrivare a difficoltà respiratorie e shock anafilattico; essi si manifestano in breve tempo dall'ingestione di un particolare alimento e l'unico rimedio è quello di eliminare totalmente l'alimento dalla dieta.

Le intolleranze, invece, possono manifestarsi anche a distanza di diverso tempo dal consumo dell'alimento responsabile, anche in questo caso gli alimenti responsabili possono essere diversi, ma i più comuni restano comunque il lattosio e glutine. Come già anticipato, i sintomi sono perlopiù comuni a quelli delle allergie, con il manifestarsi di dolori addominali, prurito ed arrossamento della cute; il rimedio è, quindi, quello di ridurre la dose di assunzione dell'alimento o degli elementi che provocano reazioni.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti